Coordinatori di classe

 

CLASSE I Sezione A Prof.ssa VALLE CLASSE I Sezione E Prof.ssa TORTORA
CLASSE II Sezione A Prof.ssa PEDRONI CLASSE II Sezione E Prof.ssa MARCELLI
CLASSE III Sezione A Prof.ssa MALLOZZI CLASSE III Sezione E Prof.ssa RAPINI D.
CLASSE I Sezione B Prof.ssa ROMEO CLASSE I Sezione F Prof.ssa SESSA
CLASSE II Sezione B Prof.ssa STANGONI CLASSE II Sezione F Prof.ssa MISDARIS
CLASSE III Sezione B Prof.ssa RAPINI G. CLASSE III Sezione F Prof.ssa VUERICH
CLASSE I Sezione C Prof.ssa CIPRIANO CLASSE I Sezione G Prof.ssa BEVILACQUA
CLASSE II Sezione C Prof.ssa CARRARA CLASSE II Sezione G Prof.ssa BEVILACQUA
CLASSE III Sezione C Prof.ssa CENSI CLASSE III Sezione G Prof.sse BEVILACQUA/TORTORA
CLASSE I Sezione D Prof.ssa CARDILLO  CLASSE I Sezione H Prof.ssa SANTARELLI
CLASSE II Sezione D Prof.ssa MAZZA CLASSE III Sezione H Prof.ssa CAROSI
CLASSE III Sezione D Prof.ssa PADULA

A puro titolo indicativo si elencano le attività che dovrebbero essere espletate dal coordinatore del Consiglio di classe:

  1. è responsabile della verbalizzazione delle sedute e della tenuta del verbale;
    1. verifica con frequenza settimanale le assenze, i ritardi e le uscite anticipate degli alunni per darne informazione alla Dirigente che provvederà a inviare le comunicazioni alle famiglie;
    2. svolge funzioni di collegamento con i genitori e gli alunni e ne raccoglie le osservazioni e le proposte per presentarle al Consiglio di classe;
  • predispone comunicazioni periodiche scritte (cartolina e/o fonogramma) alle famiglie al fine di fornire complete e tempestive informazioni sul rendimento scolastico, sulle assenze e sui ritardi (è importante che il coordinatore incontri le famiglie insieme ad altri docenti del Consiglio di classe). Le comunicazioni periodiche (a seguito di un Consiglio di classe) devono essere curate dal coordinatore solo se la maggioranza dei membri del Consiglio di classe le ritiene opportune; se invece le problematiche sono limitate a singole discipline devono essere i docenti delle discipline a convocare per iscritto la famiglia dell’allievo utilizzando la cartolina e/o il fonogramma.

 

    1. Informa e convoca i genitori degli alunni in difficoltà alla presenza del Dirigente e/o del docente con funzione vicaria.
    2. Si fa promotore, in presenza di problemi urgenti, della convocazione di riunioni straordinarie del Consiglio e ne informa la Dirigente perché potrebbe essere delegato a presiederne la seduta.
    3. Presiede l’assemblea dei genitori convocata per l’elezione dei rappresentanti dei genitori nel Consiglio di classe e illustra la normativa delle elezioni e il funzionamento degli organi collegiali;
  • è responsabile della tenuta del materiale necessario alle operazioni di scrutinio (I e II quadrimestre), al documento di valutazione (controllo corrispondenza voti sulla griglia e digitazione), al materiale dell’Esame conclusivo del I ciclo di istruzione. Il coordinatore, però, non deve inseguire i colleghi del Consiglio di classe al fine di garantire la corretta compilazione dei materiali sopra elencati, perché rientra nel dovere professionale di tutti i docenti assolvere a queste procedure.

 

  1. Raccoglie le relazioni scritte sulla conferma, non conferma e/o nuova adozione dei libri di testo.
  2. Relativamente alle procedure per l’evacuazione di emergenza, al coordinatore è affidato il compito di individuare gli studenti apri fila e serra fila, l’adulto e/o lo studente che dovrà accompagnare il bambino disabile presente in classe, di tenere aggiornato il relativo prospetto che dovrà essere affisso in ogni aula e riportato nel registro di classe e di curare le informazioni sulle procedure medesime. E’ responsabilità di tutti i docenti del Consiglio prendere visione del prospetto e curare le informazioni sulle procedure di evacuazione.